Resoconto del concerto dei Mogwai

Che erano bravi a suonare già lo sapevamo. Che i loro pezzi vecchi dal vivo funzionavano benissimo perché erano come nelle registrazioni, solo più potenti e in faccia era noto. Il dubbio era sui pezzi nuovi, dell’ultimo album “Hardcore will never die, but you will”, dove sembrano esserci suoni un po’ più elaborati in studio, nati un po’ sul sequencer di casa, e un po’ meno con la pedaliera della sala prove. Tutto falso.

Il loro CD (ma quale CD, suvvia), va bene, diciamo il loro album, è la versione contenuta e pacata di canzoni che dal vivo suonano enormi e complete nel suono. Catalizzanti dall’inizio alla fine, magnetici e sazianti. Musicisti come sappiamo formidabili, dal vivo sanno rendere al meglio anche un disco dai toni più controllati. Disco che, beninteso, mi piace assai e sicuramente influenzerà i primadellapioggia in futuro. Riascoltandolo dopo il concerto, mi rendo conto che non è così elettronico di come mi era sembrato le prime volte. Riesco a immaginarmi, come sul palco, anche in sala di registrazione, i tre chitarristi che agitano le loro teste, mentre il bassista è immobile e il batterista si aggiusta continuamente gli occhialoni da nerd sul naso. Insomma concerto superlativo, non vedo l’ora che vengano anche allo stadio Friuli.
Soldi ben spesi. Se evito di pensare al +Guest. Infatti prima del soundcheck è salito sul palco, non con pochi sforzi, immagino, Giuliano Ferrara con una balalaika, sotto il falso nome di RM Hubbert con una chitarra flamenco, piccolissima rispetto alla sua stazza. Inguardabile. E inascoltabile visto il volume di molto inferiore al brusio. I Mogwai si sono scelti un ottimo apripista, ma non sfigurerebbero nemmeno dopo un gruppo chiamato per motivi diversi dal finire gli avanzi del catering.

E stasera, Verdena a Pordenone, direi che si può fare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in concerti, Recensioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...