Si non sedes is – resoconto

Come ci si aspettava, ad attendere i romani capitanati da Greg, c’erano i primadellapioggia quasi al completo. Come ci si aspettava il gruppo spalla non era all’altezza né dei tanto attesi nuovi Concrete, né del nuovo decennio appena iniziato. Ma giungiamo ai Se non ti siedi, vai.

Assolutamente fighi, checché ne dica Giulia Targa, riescono ad essere moderni pur mantenendo lo stile apocalittico dei primi anni di carriera. Superlativi come musicisti, un bassista che da solo regge le redini dei giri più mastodontici (ora Greg è alla voce), Cristianone che gode nell’affilare il manico della chitarra con piruli luciferini mentre l’altro chitarrista macina pesantezza dissonante.  Batteraio magico di rara compostezza, rigore, precisione, efficacia. La stagione concertistica del 2011 parte bene (se si tralascia il primo salto negli anni novanta).

Come per nessun altro gruppo, consigliatissimo il merchandising.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in concerti, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...